10 dic 2015

Cosa fare questo weekend?

Spesso e volentieri ci lamentiamo che non c'è mai un cazzo in giro, questo weekend c'è davvero l'imbarazzo della scelta, e per quanto possibile noi di IBR cercheremo di presenziare un po' ovunque: insomma al posto di fare i vermi sul divano guardando L'Isola di Adamo ed Eva o di passare tristissime serate in pizzeria fantasticando i tempi quando eravate ancora giovani, vi prestiamo qualcosa che riteniamo degno di interesse:

DESTINATION UNKNOWN, RUBY SOHOTTOSUOLO! (Bergamo @ Edonè )
(A tribute to Rancid and 90s punk rock)


 
Nel 2015 i Rancid celebrano vent'anni dall'uscita di uno degli album a ragion veduta più ascoltati, venduti, importanti e classici della storia del punk rock: And Out Come The Wolves.
Un capolavoro senza mezzi termini, da annoverarsi tra i grandi episodi non solo musicali ma anzitutto cantautorali americani; Tim Armstrong e Lars Frederiksen scrivoni canzoni come pochi altri e il mondo se ne rese conto subito dopo la stampa di questo leggendario LP.
La special night che abbiamo deciso di dedicargli vuol essere una festa, una maratona musicale con tanti ospiti che si alterneranno senza soluzione di continuità, coinvolgendo sia performance improvvisate che band di lungo corso.
Poche e semplici le regole:
- 15 minuti di scaletta per band
- almeno una cover dei Rancid, assegnata dallo staff, per il resto si può pescare a piacere dal repertorio punk rock anni '90, con qualche licenza 
- backline condivisa per tutti i gruppi, si sale e si suona
Dalle 22.00 sino a notte, come sempre a ingresso libero.
Ecco la lista completa delle band e dei musicisti che comporranno la scaletta live della serata!

One Chord Wonder Fest #2 ( Piacenza @ Sound Bonico / Salsomaggiore @ Devil's Den )

L'incontaminata etichetta punk-rock milanese One Chord Wonder torna un anno dopo per ripresentare la sua grande ROYAL RUMBLE. Un festivalino in due serate con alcune delle band di genere più rappresentative in arrivo da mezza Italia, e non solo!

VENERDI 11 DIC 2015
 
The Thirtysevens (Punk Rock da Arezzo): presentazione nuovo album "In A Row", naturalmente su One Chord Wonder !!!
The 30 Second Morbeats (Punk Rock da Compilazione): nuovo patetico progetta per la band che fa dall'autoumiliazione una ragione di vita.
Hakan (Punk Rock da Bergamo): la band rivelazione del 2015 per la prima volta su un palco più alto di un'arachide.
[Ingresso: 7€ per un giorno solo / 10€ per entrambe le serate + tessera Arci nazionale, fattibile in loco (disponibli 2016!!!)]

SABATO 12 DIC 2015
 
NEON BONE (Punk Rock dalla Germania): su disco suona tutto lui, dal vivo suona con tre matti come lui: grandi canzoni + genuina ignoranza = PUNK ROCK!
Porna & The Kokots (Punk Rock dalla Brianza): presentazione nuovo album "Disease", ovviamente su One Chord Wonder !!!
The Razorbacks (Punk Rock da Roma): le uniche giovani promesse del punk rock italiano!
[Ingresso: 7€ per un giorno solo / 10€ per entrambe le serate + tessera Arci nazionale, fattibile in loco (disponibli 2016!!!)]

DOMENICA 13 DIC 2015
 


 Domenica ci si sposta tutti a Salsomaggiore a distruggere il Devil's Den con Volkov e The Razorbacks
https://www.facebook.com/events/561675037318515/
[free entry]


Filler Winter Edition 2015  ( Milano @ Bastard Store)

"Terza edizione per la convention d'illustrazione dedicata al circuito punk/hardcore, dello skateboarding e del DIY. Più di 30 espositori da tutta Italia animeranno, per tutto il weekend, il meraviglioso bastard store di Milano tra esposizione di opere, market, workshops e live paintings oltre a sessioni libere e "trick for gifts" in una delle bowl più popolari della penisola (e non solo). " #bastardbowl
I visitatori quindi saranno circondati da stampe, illustrazioni, merchandising DIY, libri, dischi, musica, drinks e street food all-days long.
Filler Winter Edition 2015 è una tre-giorni imperdibile e unica.
Impossibile annoiarsi. Impossibile mancare!

INGRESSO GRATUITO!
FREE SKATE SESSION (Solo al pomeriggio previa registrazione - a breve il link per registrarsi).

ORARI:
Venerdì 11 Dicembre: 15:30 - 22.30
Sabato 12 Dicembre: 10.30 - 22.30
Domenica 13 Dicembre: 10.30 - 20.00

Organizzato da: Thunderbeard
Ufficio Stampa: Hoodooh Agency
Promoting/Marketing: Three Mothers

Sponsors & partners:
bastard store, Vans, SOLO vinili / libri, Salad Days Magazine, Bisk8 Visual

02 dic 2015

Presentazione: Cj Ramone + The Manges + Ratbones - 05.12.2015 - @ Honky Tonky (Seregno, MB)

Honky Tonky, Otis Tours, No Reason Booking, Troublezine e I Buy Records sono liete di presentare:






CJ Ramone - (USA)
www.facebook.com/CjRamoneOfficial

The Manges (IT)
www.facebook.com/themanges

Ratbones (IT)
www.facebook.com/ratbonespunkrock

MAGGIORI INFORMAZIONI : QUI

Era il 30 Settembre del 1989 quando a Leicester in Inghilterra, un ragazzo di nome Christopher Ward, si trova davanti l'occasione della vita che suona proprio come una mission impossible: sostituire un certo Dee Dee nei Ramones
Johnny Ramone disse al riguardo "Fu davvero pessimo, dimenticò ogni cosa che provammo-stai calmo, non muoverti tanto, muoviti solo quando ti sentirai a tuo agio. Suona in maniera semplice, sembrerà che tu stia suonando pesantemente. Ma rovinò tutto! Si tagliò un dito dopo solo una canzone e si mosse in continuazione sul palco. Ma dal secondo concerto in poi fu sempre ottimo" (cit. tratta dalla Biografia Ufficiale dei Ramones di Jim Bessman, cap.13).
Nonostante questo inizio non proprio felice, grazie al suo contagioso entusiasmo che diede linfa vitale alla band e performance all'altezza del suo predecessore, Cj riuscì a conquistare la fiducia di tutti, anche dei fan più sfegatati ancora in shock per l'addio di sua Maestà Dee Dee.
Il resto è storia: centinaia di infuocati live e tour per il continente, Mondo Bizarro, Acid Eaters, Adios Amigos fino allo  scioglimento del 6 Agosto del '96. Ma Cj non finisce qui.
Dopo tanti anni spesi con i Los Gusanos e i Bad Chopper, nel 2012 inizia la sua carriera solista e tra un tour e l'altro tour in ogni angolo del globo (primo musicista punk americano a suonare a Cuba!) pubblica due album, un 7" e il nuovissimo split con i nostri Manges.
In una fredda e scarna biografia potremmo sintetizzare così la storia di Cj Ramone
Ma noi fan dei Ramones, siamo dei cazzo di sentimentali e mettiamo il cuore davanti a tutto anche a discapito della razionalità. Senza voler discutere del talento, Cj l'ho sempre visto come "uno di noi", uno di quelli che "ce l'ha fatta" ad uscire dal mucchio ed avere il grandissimo privilegio di poter far parte di una delle sue band preferite. Alzi la mano chi non avrebbe voluto essere stato al suo posto. Penso di essermi immaginato almeno mille volte la famosa telefonata tra lui e Johnny dove veniva ufficialmente arruolato nei Ramones
Cosa rende Cj davvero straordinario e diverso dagli altri? Sicuramente il fatto di non aver MAI e poi MAI dimenticato di essere prima un fan, e poi il bassista dei Ramones. Nessuna attitudine da rock-star del cazzo, ma solo tanta passione e infinita riconoscenza. Come non volergli bene? Chapeau.
Insomma, una storia parallela e che ben si intreccia con il cammino dei Manges, partiti tanti fa anni da La Spezia come una band qualsiasi, e che piano piano a suon di dischi, concerti in Europa e negli States è riuscita ad emergere e a guadagnarsi - con ampio merito - il rispetto di tutti.
Ed il già citato split con Cj non è altro che il giusto premio per chi da oltre 20 anni si fa il culo come se fosse all' esordio e che ti pettina per bene ad ogni concerto. Chi era al Cox18 a fine Ottobre sa di cosa parlo. 
D'altra parte non capita tutti i giorni che gli Screeching Weasel coverizzino uno tuo brano, o di fare split con band del calibro di Queers, Hard-Ons o Head.
Ed infine ci sono i Ratbones. Si, la mia band da due anni a questa parte. Non ho molto da dire anche perchè non mi piace farmi pubblicità... è già un grosso onore poter suonare a un concerto del genere. Sono davvero felice ed emozionato anche che siamo stati coninvolti come I Buy Records nell'organizzazione della serata insieme con l'Honky Tonky, Otis Tours, No Reason Booking e Troublezine, vuol dire che qualcosa di buono anche noi riusciamo a farla.
Ah, dimenticavo un dettaglio non di poco conto. A questo giro la backing band di Cj sarà formata da Josh e Chris degli Huntingtons, una delle mie band preferite e sicuramente tra i più idonei a suonare i pezzi dei Ramones "alla Ramones".  
Insomma vi aspettiamo numerosi!

BIGLIETTI DISPONIBILI IN CASSA.

ORARI:

Apertura Porte - 21:30
Ratbones - 22:00
The Manges -  22:35
Cj Ramone - 23:35

13 nov 2015

Bergamo Sottosuolo presenta: MIDNIGHT BREAKFAST / THE PONCHES

MIDNIGHT BREAKFAST (Blues, da Bergamo)

Lo storico quartetto bergamasco è di certo tra le più longeve band nate all'ombra delle Orobie; è infatti nel lontano 1985 che i Midnight Breakfast calcano per la prima volta un placoscenico live. Da quel momento la loro attività non si mai arrestata, mantenendo intatto lo scheletro della band e collaborando con differenti musicisti lungo ben tre decadi.
Nel 2015 pubblicano il loro quarto album "Close To The Wall", una nuova istantanea dell'interplay che la band propone oggi, frutto di un imperituro lavoro di cesello che ne ha scolpito il timbro, la forma e le licenze stilistiche, consegnandoci un suono meticcio a cavallo tra blues elettrico, psichedelia e rock.

Oltre al nuovo album festeggiano trent'anni di attività, e Sottosuolo c'è!


THE PONCHES (Punk-rock, da Torino)
I quattro di Torino non sono affatto di primo pelo, attivi dal 2005 e con quattro uscite alle spalle sono una punk-rock band d'esperienza la cui fame di live non è mai doma.
Una miscela di Mr. T Experience, Queers, Misfits e Descendents è quel che hanno in serbo per noi, con tutta la loro classe sudata.









Sabato 14 Novembre
Edonè, Via Gemelli 17, Bergamo
H 22.30 - INGRESSO LIBERO

04 nov 2015

Bergamo Sottosuolo presenta: THE PEAWEES / LET IT SLIDE

Sottosuolo presenta una special night, il ritorno live dei Peawees, come da nostra tradizione a ingresso libero!
La band ligure passa da noi il giorno prima di condividere il palco con i leggendari The Sonics e di partire per un tour europeo, nell'anno in cui festaggia i 20 anni d'attività.
Un venerdì sera a colpi di rock'n'roll, punk rock e melodia.



THE PEAWEES (Rock'n'roll, da La Spezia)Venti anni di attività, 6 album, 8 singoli e raccolte distribuite in mezzo mondo per una delle band più longeve del panorama rock e punk italiano. 
Quale modo migliore per festeggiare il loro anniversario che fare tappa a Bergamo per un venerdì da leoni?

LET IT SLIDE (Punk rock, da Bergamo)Il power-trio punk rock bergamasco attivo dal 2009 si dedica a brani senza fronzoli, voci accattivanti e quella sana old-school che non può mentire!

Venerdì 6 Novembre
Bergamo Sottosuolo presenta:
THE PEAWEES
LET IT SLIVE
presso Spazio Giovani Edonè
Via Gemelli 17 - Bergamo
Ore 22:00 - Ingresso Gratuito

H 22.00 - INGRESSO LIBERO

20 ott 2015

Radiolution Live - s03e02 - KJ Jansen Live @ Edonè

Radiolution Live - s03e02 - Mercoledì 21 Ottobre


Radiolution Live consiste in un'esibizione live (aperta al pubblico, totalmente gratuita, ed in questa stagione pure elettrica) correlata da intervista, che sarà registrata in presa diretta e raccolta in un podcast.
La saletta concerti Edonè si tramuterà in studio radiofonico e di registrazione, anche grazie alla preziosa collaborazione di Onde Quadre, e offrirà spazio ad artisti piu' o meno noti di presentare i loro nuovi lavori.


KJ JANSEN  (Acoustic Punk Rock, Canada)


KJ Jansen è il leader e la mente di una delle pop/punk band piu' amate di sempre, i canadesi Chixdiggit.
Per piu' di vent'anni i Chixdiggit hanno girato il mondo in tour e prodotto dischi per etichette come la ben nota Sub Pop, la Fat Wreck o la svedese Bad Taste (Danko Jones, Hard Ons etc..).
In attesa di lavorare su un nuovo album KJ imbraccia la chitarra acustica per un breve tour tra Germania, Francia, Italia e Austria dove ripropone i classici della band in versione acustica.



Spazio Giovani Edonè
Via Agostino Gemelli 17,  Bergamo
Ore 22:00, Ingresso Gratuito

12 ott 2015

Radiolution Live - s03e01 - MIDRAKE e COSMIC DROPOUTS live @ Edonè

Radiolution Live - s03e01 - Mercoledì 14 Ottobre

Radiolution Live consiste in un'esibizione live (aperta al pubblico, totalmente gratuita, ed in questa stagione pure elettrica) correlata da intervista, che sarà registrata in presa diretta e raccolta in un podcast.
La saletta concerti Edonè si tramuterà in studio radiofonico e di registrazione, anche grazie alla preziosa collaborazione di Onde Quadre, e offrirà spazio ad artisti piu' o meno noti di presentare i loro nuovi lavori.




COSMIC DROPOUTS (Garage-Rock, Norvegia)
Dopo la reunion dell'anno scorso, che li ha visti protagonisti dei più importanti festival di genere Europei, torna la seminale band scandinava, con un nuovo singolo ed un nuovo tour!
Esattamente 27 anni fa nel 1987 nasceva questa band di supereroi del rock'n'roll, la prima rock band norvegese che, partita alla ricerca di possibili nuove forme dei vita sugli altri pianeti del sistema sonoro, atterrava nell'universo dove i primitivi riffs dei Kinks si mescolavano con il più moderno dei twist. a dar vita alla formazione sono il cantante Arne Thelin, il batterista Rune Johnsen e il chitarrista Morten Henriksen. Il loro debutto, l'EP "Crashed Cadillacs & Broken Hearts" è un punto fermo della discografia di qualsiasi garage rocker che si rispetti e la loro "Sick of you baby" è un vero inno alla perdizione! A questo Ep seguono altri singoli e album, ricordiamo tra tutti il mini "Groovy things" e il supersingolo surf "Let's go to the beach".
Queste perle li fanno conoscere anche oltre Atlantico e difatti nel 1989 i nostri si imbarcano nel loro primo tour negli U.S.A. nel corso del tour la Skyclad Records li mette sotto contratto pubblicando in LP, anche questo col titolo "Groovy Things", la sporca mezza dozzina dei loro primi 45 giri. Di ritorno dagli States il cantante Arne lascia la band e viene sostituito dalla voce di Morten.
Nel 1991 viene pubblicato un altro album formidabile: "Hoolaballoo" nel quale la band comincia a esplorare nuovi territori dove il più tempestoso dei garage rock si addolcisce anche attraverso soluzioni melodiche più power pop. tra un tour e l'altro la band da alla luce nel 1993 il terzo album "Sonic Circus" nel quale la band si riconferma più cattiva che mai.
Nell'album viene anche recuperata la cover di un classico sixties, "Dizzy", inciso da Tommy Roe nel 1969, canzone che la radio norvegese trasforma in un hit.
All'apice della gloria la band, a sorpresa, si scioglie.
Passano quasi 20 anni prima che una trasmissione televisiva norvegese "Norsk Riksutkastning" riscopra il talento dei nostri e li convinca a tornare insieme per rimettere insieme l'astronave intergalattica, riaccendere i motori per ripartire e andare ad allattare le stelle con nuova linfa propulsiva garage.
Così i Cosmic Dropouts ritornano insieme e il tempo non sembra passato per nulla per i nostri supereroi. Nuovo singolo, nuovo album per la House of Rock Records, e soprattutto nuovo tour.


MIDRAKE (Punk-Rock, America / Svizzera)

Midrake è il terzo gruppo di Michael Marti (voce, chitarra) e Chris Fogal (batteria). Questi ragazzi suonano in altre formazioni bomba tipo I Gamits e i Dwayne (entrambi provenienti da Denver, USA e pubblicati su Paper + Plastik Records). Midrake è anche Marco Stieger (Ex The Masked Animals, voce & chitarra) e Eric Ryser (Ex The Plus Nomination, basso). 

Marco, Eric e Michael sono svizzeri e Chris è americano. In solamente un'anno dalla formazione i Midrake hanno suonato concerti in Svizzera, Italia, Usa e Belgio con gruppi come i Red City Radio, Masked Intruder, Bad Cop / Bad Cop, Ten Foot Pole, Pears, Honningbarna, Antillectual etc.
Il gruppo si è formato da una promessa ubriaca tra Marco e Michael che tra svariate birre si sono detti 'facciamo un gruppo nuovo!'. Quella promessa apparentemente ubriaca si trasforma in realtà: Eric si unisce al gruppo e il punkeggiante trio Svizzero inizia a comporre le prime canzoni.
In quel periodo Michael suonava già con i Gamits e i Dwayne, gruppi capitanati da Chris e i ragazzi si dividevano tra la Svizzera e gli USA per ritrovarsi, provare pezzi e scrivere nuove canzoni - i kilometri di distanza non sono mai stati un problema grazie a skype, whatsapp e voli low cost. Nell'estate del 2014 Chris vola in Svizzera e aiuta 'gli Svizzeri' da dietro la batteria a completare l'album e provare le canzoni per i futuri concerti.
Le canzoni vengono finalmente completate e il quartetto Svizzero-Americano va a registrare cinque tracce dell'album in Italia. Le altre tracce dell'album, invece, vengono registrate da Chris che gestisce uno studio di registrazione a Denver (USA), il Black in Bluhm. Il tutto viene completato dall'interessamento di Kevin, boss della Monster Zero Records, che dopo aver ascoltato le demo dei Midrake decide di metterli sulla sua etichetta pubblicando l'album di debutto a fine Settembre 2015.

 
Spazio Giovani Edonè, Via Gemelli 17, Bergamo
Ore 22:00, Ingresso Gratuito

06 ott 2015

NIKKI CORVETTE & THE ROMEOS - UNICA DATA ITALIANA STASERA A MILANO

Torna in Italia per un'unica data la reginetta del power-pop!
 

E' la fine degli anni '70 quando Nikki Corvette pubblica, per la BOMP Records di Greg Shwan, il suo primo disco: Nikki & The Corvettes. Non un disco qualsiasi ma un LP che avrebbe influenzato generazioni di band rock 'n roll al femminile: dalle Go Go's alle Muffs, dalle Donnas (che cantavano I wanna be Nikki Corvette) fino ad arrivare alle giapponesi 5,6,7,8's, quelle di Kill Bill, per intendersi. Trentacinque anni dopo la reginetta del power pop ha ancora tanto da dire, con la stessa passione e la stessa voglia di divertisi di un tempo. Così nel 2012, con una backing band d'eccezione composta da Hervé Peroncini (The Peawees) e dai fratelli Franz e Brown Barcella (Miss Chain & the Broken Heels), decide di ritornare in Europa con un infuocato tour estivo, il cui successo trasforma quella che doveva essere un'esperienza sporadica in una vera e propria band: Nikki Corvette & The Romeos

Il caratteristico sound di Nikki, che prende a piene mani dal power – pop e dal bubblegum, si fonde magicamente con le influenze soul, r' n ' b e sixties garage dei tre italiani, dando vita così ad un nuovo singolo conentente due canzoni originali. La sorprendente He's Gone (Lato A) mixa melodie da Sixties Girl Groups e Reigning Sound al groove Motown, Rockin' Romeos (Lato B) è, invece, un punk-rock'n'roll accattivante di scuola Flamin' Groovies.
Il singolo viene presto esaurito, ed il nuovo tour ottiene nuovamente feedback entusiastici di pubblico e critica.
A due anni di distanza, Nikki Corvette & the Romeos tornano a solcare nuovamente i palchi Europei, in occasione del loro primo minitour Spagnolo (che vedrà anche la partecipazione al leggendario Funtastic Dracula Carnival di Benidorm insieme ai Sonics). 
In questa occasione al posto di Hervè Peroncini (The Peawees) ci sarà un ospite molto speciale: Morten Henriksen, già in Yum Yums, Twistaroos e Cosmic Dropouts!
Per l'occasione, verrà ristampato il singolo di debutto, in sole 200 copie in vinile rosso

http://nikkicorvetteandtheromeos.bandcamp.com/

+ dj set: DJ HENRY LAZZERI
garage | rock and roll | powerpop

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++

NO PREVENDITE, BIGLIETTI ALLA PORTA, ARRIVA PRESTO!

apertura: 21:30
inizio concerti: 22:30

sottoscrizione: 10€ (no tessere)
bar SOTTO birre e cocktail a 5€

29 set 2015

Stagione 9 per Radio BAM! e live dei TOUGH al Joe Koala

Martedì 29 Settembre riparte RADIO BAM!, con la sua Nona stagione!

 

Tutti i Martedì sera, dalle 21 alle 22, IL MEGLIO, ma soprattutto il IL PEGGIO, del Rock'n'Roll Underground

Dove?! Sul 99.6 di Radio Onda d'Urto, in streaming sul sito www.radiondadurto.org, o in Podcast nei giorni successivi alla diretta!
http://www.bam-magazine.com


Conducono, come sempre, Franz Barcella e John Terrible


Martedì 29 Settembre - Puntata 204 (in diretta)


Giovedì 01 Ottobre - Registrazione della Puntata 205, al 
Joe Koala di Osio Sopra, con live gratuito dei TOUGH!! (Punk-Rock 100% Ramones-devoted da Piacenza)



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
INFO SU RADIO BAM:
--------------------------
--------------------------
Radio BAM? Un di Radioshow trasmesso su Radio Onda d'Urto dal vivo, dal Joe Koala, con gruppi ospiti che si esibiscono dal vivo, da tutto il mondo dei vivi.

Radio BAM!, nata originariamente dalla fanzine Bam Magazine! (www.bam-magazine.it) è condotta da Franz Barcella e Giovanni Terribile e tratta del meglio e del peggio della scena rock'n'roll underground internazionale.
E' stata anche selezionata da Wired nel 2013 come uno dei migliori podcast italiani per l'estate dietro un pagamento in natura da parte dei due conduttori.
Alla regia il prode Ronne a gestire la parte tecnica/audio/magia.

Inizio registrazioni alle 21:00 (in realtà quei cazzoni non sono mai pronti prima delle 22.00, ma si ostinano a dire che si inizia alle 21.00).

23 set 2015

LOST BALLOONS e SUSPICIOUS BEASTS in Tour

Arriva in Italia il nuovo progetto di Jeff Burke (Marked Men, Radioactivity). Entrambe le band presentano il nuovo album su Alien Snatch Records.


I LOST BALLOONS sono il nuovo progetto di Jeff Burke, mente/voce/chitarra di Marked Men, Radioactivity, The Reds, e vero e proprio vulcano creativo della scena Americana, nonchè uno dei migliori punk-rock songwriter dell'ultimo decennio.
Accantonati i Marked Men dopo quattro album, e proprio nel momento della loro consacrazione, Jeff si trasferisce a studiare e lavorare in Giappone, dove si integra subito nella scena indipendente locale.
Organizza concerti, opera come punto di riferimento per gruppi stranieri in tour nel paese del sol levante, e soprattutto non smette mai di scrivere canzoni.
Dalla collaborazione con l'artista Yusuke Okata,  cantante/chitarrista degli eroi locali Suspicious Beasts, nascono i LOST BALLOONS: una combinazione killer di energia garage-punk e melodie power-pop.
Conclusa l'esperienza giapponese, Jeff torna in Texas, dove costruisce ed apre il proprio studio di registrazione, il Cool Devices, e forma i Radioactivity, con ex membri di Marked Men e Bad Sports.
Jeff tuttavia non abbandona il progetto LOST BALLOONS, e approfitta del neonato studio per completarne l'album di debutto, in uscita a fine mese su Alien Snatch Records.
 
Per l'occasione, Jeff si riunirà alla sua compagine giapponese per un tour Europeo che vedrà anche quattro date italiane, questo week-end.


I SOUSPICIOUS BEASTS, fautori di un clamoroso garage sound che deve molto a Love, Brian Jonestown Massacre e Alex Chilton, saranno infatti l'opener band per tutto il tour.
Un double-bill da sogno per gli amanti del Punk-Rock tutto, ma anche per i fan di Reigning Sound, Golden Boys, e Firestarter.
 
 
LE DATE
 
23/09 MER - Groove - Lugo (VI)
24/09 GIO - Loggia del Leopardo - Vogogna (VB)
25/09 VEN - T-Club - Tabiano Terme (PR)
26/09 SAB - Edonè - Bergamo
 

19 set 2015

Isotopes - 2015 - Nuclear Strikezone


Ecco qua il disco che aspettavo con ansia, ansia e ancora ansia per darmi una bella boccata di ossigeno.
Seguo gli Isotopes ormai da un paio d'anni da quando per caso ascoltai alcuni pezzi su bandcamp. Registrazioni non proprio pulitissime ma che sicuramente misero la band in buona luce entrando così nelle categoria "band da tenere sott'occhio". Così  prima dell'estate, è uscito finalmente il nuovo album Nuclear Strikezone.
Cosa dire? Album a dir poco FANTASTICO! Amate i Ramones? Siete fan dei Riverdales e dei Dickies? Siete infoiati con i Simpson (facile riconoscere i riferimenti) e il baseball?  Questo è pane per i vostri denti, c'è poco da fare.
Metti su il vinile, prendi una birra e mettiti comodo sul divano.. non avrai nemmeno il tempo di iniziare a guardare il foglietto che ti ritroverai una mazzata in faccia con Never been caught.  E che pensi, sarà così per tutto il disco con pezzoni clamorosi come Total juice head, Chicks dig the longball, Bleacher Creature Girl , The ballad of Rey Ordoñez ecc. interrotti soltanto da Night bus home to you a voler spezzare il ritmo incalzante e farci prendere un po' di fiato.
In una marea di band del midwest-barbacore che non mi dicono proprio nulla questi ragazzi di Vancouver (faccio anche promozione turistica,città fantastica. Da visitare) mi hanno letteralmente entusiasmato, dandomi letteralmente linfa vitale.
Non ho mai visto una partita di baseball, non l'ho mai seguito e non ho mai capito nemmeno mezza regola, ma sti ragazzi sono riusciti nell'impresa di farmi almeno incuriosire.
Disco assolutamente da avere che sicuramente finirà nel mio personalissimo podio a fine 2015. Striped ha ancora qualche copia, altrimenti contattate la band, o la Stomp Records che ha curato il disco. Go Isotopes, Go!

» ENGLISH VERSION «


TRACKLIST 

01 - Never Been Caught
02 - Total Juicehead
03 - Hasta La Vista, Baby
04 - Chicks Dig The Long Ball
05 - Situation No-No
06 - Hiroshima Dreamin'
07 - Magic Loogie
08 - The Ballad Of Rey Ordoñez
09 - Night Bus Home To You
10 - Goodnight Havana
11 - Bleacher Creature Girl


BAND
Trevor Uppercutz - drums
Dallas Duststorm - guitar, backing vocals
Evan October - voice
Vlad Zak - bass, backing vocals
Justin Safely - guitar, backing vocals
Tony Hustle - drums 

Bad Religion + The Interrupters - 02.09.2015 - Live @ Live Music Club (Mi) by Markez


Qualche settimana fa vicino sono tornati a farci visita ancora una volta i Bad Religion e ancora una volta il prof. Greg Graffin & soci ci hanno dato una bella lezione di punk rock. Prima di lasciare la parola ( o meglio la tastiera) al Markez, esprimerò brevemente la mia opinione.
Interrupters: Sorpresona. Non mi piace lo ska tranne qualche rara eccezione. Odio le chitarre in levare, ma questa famigliola ( 3 fratelli + moglie del chitarrista) hanno fatto davvero un bel concerto. Prendete i Rancid di "Life Won't Wait" metteteci Brody Dalle a cantare ed ecco il risultato. Simpatici ed energici: una piacevole sorpresa, da seguire con attenzione.
Bad Religion: non ci sono più parole per descrivere questa band. Standing Ovation e mille cuori.
Lascio la parola al massimo esperto in materia: ladies & gentlemen, MARKEZ!


 

Per il terzo anno di fila i Bad Religion vengono a benedirci e per la seconda volta di fila lo fanno a Trezzo.
Aprono le danze gli Interrupters, band molto simile (eufemismo) ai Rancid (in particolare quelli di Life won't wait), con la cantante che è la versione femminile di Tim Armstrong.

Fanno il loro come si deve e la gente sembra apprezzare: un punto a favore per la cover degli Operation Ivy ma ho in testa una sola cosa e purtroppo non c'è band di supporto che me la tolga. Questo è il contorno, così come le chiacchiere e i saluti con gli amici soliti e quelli nuovi della pagina italiana dei Bad Religion.
Il piatto principale arriva invece sulle note di Jesus Christ Superstar che fa da intro al nostra messa: si parte subito con l'inaspettata Spirit Shine, canzone per nulla frequente nei live della band californiana e seguita dal velocissimo trittico con cui inizia The process of belief -nell'esatto ordine-: Supersonic, Prove It e Can't Stop It. Tre schiaffi e via!

Seguono in questa folle scaletta ben tre title-track: Stranger Than Fiction, Against the Grain (anche qui la percentuale di rarità del pezzo live è elevata) e Recipe for Hate. Seguirà l'unico pezzo tratto dall'ultimo album (Fuck you) e dopo qualche canzone più recente arrivano le sorprese con The Handshake e Broken prima della commovente Skyscraper.
 La sala è piena e la gente felice, c'è meno caos del solito sotto al palco ma la partecipazione alle canzoni è ai massimi livelli quando arriva il regalo direttamente dagli anni '80 con Delirium of Disorder prima che inizi un vero e proprio tributo ad un album che è storia: No Control. Magia dal 1989.
Da questo caposaldo suonano ben 8 (OTTO!) pezzi nell'esatta sequenza-studio, tra cui due perle come Billy e Henchman. Incredibile la potenza che questa band riesce a mantenere dopo 35 anni di carriera.  
Greg Graffin intrattiene il pubblico, Jay scherza, Brian Baker è il guitar hero del genere, Brooks picchia come sempre e persino Mike Dimkich che ho ribattezzato amichevolmente "lo sciarpetta" per i suoi improponibili look è ormai "one of us".
La mia gioia personale arriva con Watch it die che avevo sempre voluto sentire dal vivo e dopo le classiche Sorrow, Infected, Generator (versione veloce e come sempre da brividi) e Punk Rock Song c'è il breve tempo per la solita pausa prima che concludano in bellezza con la Overture di The Empire Strikes First seguita dalla sua sorella Sinister Rouge: una delle canzoni più feroci ma melodiche di sempre.
Le note finali di American Jesus riempiono l'aria e finito l'ultimo coro Greg se ne va lasciando gli applausi al resto della band con un Jay Bentley particolarmente commosso che ci ringrazia di cuore. A noi, innamorati dei Bad Religion. Insomma un'altra lezione di come si suona e di come si intrattiene un pubblico, con una scaletta originale (ho contato ben 13 pezzi che negli ultimi 10 anni qui in Italia non avevano mai suonato). Applausi e basta: il countdown per il nuovo album ed il prossimo concerto è appena iniziato.

Markez 

03 set 2015

HEX DISPENSERS / HAKAN / PETER BLACK / FOREST POOKY - 5 e 6 Settembre 2015

Bergamo Sottosuolo si trasforma e diventa anche Soprasuolo... 
Ripartiamo a settembre con due date consecutive, una nella tradizionale cornice dell'Edoné e l'altra ad orario aperitivo nella splendida piazza Mascheroni in città alta.

 

Sabato 5 settembre, ore 21.30 @ Edoné
HEX DISPENSERS (Garage-punk, Austin, TX)
 Una delle icone di Austin, Texas, una delle città culturalmente più aperte e prolifiche degli Stati Uniti.
Gli HEX DISPENSERS non sono altro che la valvola di sfogo creativo e musicale di Alex Cuervo, produttore per musiche e colonne sonore per film e pubblicità, che ha militato per anni in gruppi Garage e Punk più o meno conosciuti.
Il loro è una sapiente combinazione di chitarre scurissime e melodie pop spettrali, RAMONES e WIPERS per sintetizzare il tutto, uniti ad un'iconografia horror vicina ai MISFITS.
Tornano in Italia dopo più di 6 anni e per una sola data, per promuovere il loro terzo disco, "III", all'interno di un tour che sta facendo registrare il tutto esaurito in gran parte d'Europa.


HAKAN (Garage, Bergamo)https://www.facebook.com/wearethehakan
Gli Hakan a dispetto del nome non sono turchi, ma di Bergamo. Si tratta dell’ennesima creatura nata dalla proficua collaborazione Carminati/fratelli Facheris (vedi Snookys, Ilegales, Kaams…), ormai i Battisti/Mogol del garage rock / punk rock italico! Ogni anno sfornano un gruppo nuovo più bello del precedente, ogni anno partoriscono nuove perle grezze tutte da assaporare. Hakan è la nuova bestia, al di fuori di ogni clichè di genere, catchy quanto basta, tiro a iosa, una sorpresa 2X3!
Presenteranno il loro primo album, pubblicato per OCW Records

Ingresso Gratuito!

-----------------------------------------------------------------------------------

Domenica 6 settembre, ore 19.30 @ Piazza Mascheroni, città alta
PETER BLACK (The Hard-Ons, Folk, Sidney, AUS)
 
Peter Black, in arte Blackie, è il cantante/chitarrista dei the HARD ONS, una delle più longeve ed influenti band di Pop-Punk e Rock'n'Roll Austrliane.
Nella loro musica c'è Pop, c'è Punk, c'è Metal, e c'è pure Psichedelia. Gia. nel 87 il loro suono veniva descritto dalla stampa come "Motorhead meets the Beach Boys", e non a caso risultano tutt'ora uno dei gruppi preferiti di Dave Grohl.
Si esibirà in veste acustica per presentare il suo nuovo album dal titolo “Clearly You Didn’t like The Show” insieme al 12" split frutto della sua collaborazione con Forest Pooky il quale aprirà la serata.

FOREST POOKY (Folk-rock, Washington, DC)
Francese, di origini americane, Forest è cresciuto a Washington Dc ma vive Oltralpe, ad Ardèche. Il suo stile, energico e carismatico, è simile a quello di Tom Gabel degli Against Me. Il debutto è avvenuto con un pop punk trio, Sons of Buddha, insieme a suo fratello Ed degli «Uncommon men from Mars». Poi Forest ha militato nei «Pookies», «Black Zombie Procession», «Annita Babyface and the Tasty Poneys», per finire a girare il mondo per quindici anni con gli «Opium du peuple». Nel suo repertorio ci sono pezzi molto divertenti come «I have been kidnapped by aliens, they cut my hair»?, uscito per la compilation «Go folk yourself», ma anche ballate melodiche e coinvolgenti come «Lullabies» sulla paura del buio.

Ingresso Gratuito

29 lug 2015

Monster Zero Summer Mash 2015



Dopo il successo dello scorso anno torna in Italia, per la seconda volta il Monster Zero Summer Mash organizzato da Kevin Aper e la Monster Zero Family in collaborazione con la Otis Tour.
Non ho mai amato i festival per mille motivi diversi, ma al MM devo dire che si respira proprio un'atmosfera diversa: non è come quei festival abominevoli (qualcuno ha detto Rock In Idrho???) con gente a caso ma è una vera e propria festa tra amici provenienti da tutta Italia e da ogni angolo d'Europa (maggiori info qui).
Per un weekend l'Edonè di Bergamo sarà quindi il fulcro del punk-rock europeo e la presenza sarà davvero obbligatoria per tutti gli amanti del genere e della musica indipendente.
Inoltre l'ingresso è pure gratuito, non ci sono proprio motivi per lamentarsi!
Il giovedì ci sarà anche un bel warm-up con il Pre-Party MZSM: dj-set di Simo Riccobelli e show acustici a sorpresa.
Le band che si "sfideranno" a colpi di 3 accordi e tante belle melodie saranno:
 

The Yum Yums (NO)
DeeCRACKS (AT)
TOUGH (IT)
The Mugwumps (AT)
The Apers (NL)
Maladroit (FR)
The Chromosomes (IT)
RICCOBELLIS (IT)
The Ponches (IT)
NEON BONE (DE)
Midrake (CH)
MIGHTY GOOSE (IT)
The Vaseliners (IT)
Funshine (AT)
Hakan (IT)


Riepilogando il programma è il seguente:
Giovedì 30 Luglio
MONSTER ZERO Welcome Party
Dalle 21:00: Special acoustic & DJ sets

Venerdì 31 Luglio
MONSTER ZERO SUMMER MASH - Day 1
Inizio live alle 19:45
DJ sets dalle 23:30 til 02:00

Sabato 01 Agosto
MONSTER ZERO SUMMER MASH - Day 2
Inizio live alle 14:30
DJ sets dalle 23:30 fino 02:00

Durante le giornate di venerdì e sabato ci sarà un contest su Instagram con tante belle sorprese in regalo. Per maggiori informazioni seguite il profilo su @monsterzerorecords per partecipare.
Per quanto riguarda il pernottamento, le strutture più vicine alla location sono l' Ostello di Begamo ( dovrebbe essere già tutto prenotato, ma tentar non nuoce) oppure il B&B Hotels Italia, hotel a 3 stelle che per l'occasione avrà prezzi vantaggiosi: 80 EU per una tripla e 67 EU per una doppia, colazione inclusa.
Ricordatevi di far presente che siete lì per il MONSTER ZERO SUMMER MASH FESTIVAL.
Buon divertimento!