07 feb 2017

McBain - 2017 - Revenge


Ok, si è una nuova recensione... dopo quanto? Due anni?
Non che se ne sentisse proprio la mancanza eh, però darla vinta a Mob, che mi invita alla chiusura del blog è inconcepibile, mi tocca quindi rimettermi a scrivere due righe per una delle poche nuove band del milanese degne di nota. 
I McBain sono un trio nato più o meno un anno fa che propone un punk-rock molto poppettoso, semplice e scanzonato, sulla scia della migliore tradizione americana, proprio come piace a me (cit.). 
Se dovessi scomodare qualche nome pesante direi che più che i Descendents, già citati dal buon Lupo, sento tanto dei Bouncing Souls, ma i paragoni e le ispirazioni lasciano il tempo che trovano e possono essere anche pareri soggettivi, meglio concentrarsi sul disco. 
Revenge, registrato al Toxic Basement Studio, è composto da 10 tracce che vedono il buon Ame - principale autore dei pezzi - alternarsi con Ale alla voce supportati anche da qualche corretto di Enri: questa varietà dà sicuramente un valore aggiunto alle canzoni, di per sé già molto gradevoli.
Si nota anche un ottimo lavoro di post-produzione, il disco suona sicuramente molto meglio delle media delle registrazioni del panorama italiano, il che può piacere o no... - su questo potremmo parlarne per ore - personalmente le (finte) registrazioni lo-fi mi hanno proprio stancato.
Detto questo, Revenge (Artwork by Spugna) è senza dubbio un album d'esordio molto interessante che porta alla ribalta i McBain, segnalo tra le mie canzoni preferite I'm Sorry Now, Fuck You All, Surfing in the City e Breaking Up Tonight.
Per chi volesse sostenere la band e acquistare il disco, contattateli su facebook o su bandcamp.
Ci vediamo fra due anni.

TRACKLIST
01 - I Wish I Was Younger
02 - I'm Sorry Now
03 - What I Need
04 - Time With You
05 - Fuck You All
06 - Surfing The City
07 - Breaking Up Tonight
08 - When I Was Old
09 - Sunglasses In The Rain
10 - Miss You



BAND
Ame Bumpkin - voce, basso
Ale Moes - voce, chitarra
Enri Gluesniffer - batteria, cori