Visualizzazione post con etichetta ponches. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta ponches. Mostra tutti i post

12 mag 2017

Punk Rock Raduno Preview : The Veterans + Cocktails @ Edoné

BERGAMO SOTTOSUOLO è felice ed orgogliosa di ospitare la presentazione ufficiale del Punk Rock Raduno, ovvero il festival internazionale DIY della musica che più di tutti ha conquistato il nostro cuore!
Un "aperitivo" di quello che si svolgerà dal 13 al 16 nell'estivo di 
Edoné Bergamo, con una conferenza stampa di presentazione aperta al pubblico, buffet, DJ set e due band in salsa Sottosuolo!!









THE VETERANS (IT) - Pop-Punk





Andrea è il frontman dei The Manges, gruppo punk rock Italiano con alle spalle più di 20 anni di attività. The Veterans sono un progetto parallelo, sviluppato dal 2007 con il chitarrista e produttore Alex Bounty. Punk rock solare e melodico. Hanno pubblicato un cd/lp con la Californiana It’s Alive Records, e tre singoli. 
Nati come "studio-band", con formazione aperta a collaborazioni di amici della scena, oggi stanno preparando un nuovo album e suoneranno per la seconda volta in assoluto dal vivo il 13 Maggio 2017 all'Edonè di Bergamo.
La formazione live attuale comprende, oltre ad Andrea, Lorenzo (The Ponches), Ally (Teenage Bubblegums), Stefanino (Popsters, Tough) e Max Colliva (The Innocent).
https://www.facebook.com/theveterans
http://rockveterans.weebly.com/

COCKTAILS (San Francisco, USA, Punk-Power-Pop)






I Cocktails sono la new-sensation della scena di San Francisco, California. Un fresco misto tra il Punk/Wave più melodico di fine 70's (Only Ones, Ramones, Buzzcocks), il Power-Pop di inizio 80's (Paul Collins Beat, Rubinoos), ed il college Rock dei 90's (Teenage Fanclub, The Lemonheads, Matthew Sweet, The Rentals).
Nuovo disco in uscita per Alien Snatch Records, questo sarà il loro primo concerto Europeo di sempre!!
http://www.fatherdaughterrecords.com/artists/cocktails

13 nov 2015

Bergamo Sottosuolo presenta: MIDNIGHT BREAKFAST / THE PONCHES

MIDNIGHT BREAKFAST (Blues, da Bergamo)

Lo storico quartetto bergamasco è di certo tra le più longeve band nate all'ombra delle Orobie; è infatti nel lontano 1985 che i Midnight Breakfast calcano per la prima volta un placoscenico live. Da quel momento la loro attività non si mai arrestata, mantenendo intatto lo scheletro della band e collaborando con differenti musicisti lungo ben tre decadi.
Nel 2015 pubblicano il loro quarto album "Close To The Wall", una nuova istantanea dell'interplay che la band propone oggi, frutto di un imperituro lavoro di cesello che ne ha scolpito il timbro, la forma e le licenze stilistiche, consegnandoci un suono meticcio a cavallo tra blues elettrico, psichedelia e rock.

Oltre al nuovo album festeggiano trent'anni di attività, e Sottosuolo c'è!


THE PONCHES (Punk-rock, da Torino)
I quattro di Torino non sono affatto di primo pelo, attivi dal 2005 e con quattro uscite alle spalle sono una punk-rock band d'esperienza la cui fame di live non è mai doma.
Una miscela di Mr. T Experience, Queers, Misfits e Descendents è quel che hanno in serbo per noi, con tutta la loro classe sudata.









Sabato 14 Novembre
Edonè, Via Gemelli 17, Bergamo
H 22.30 - INGRESSO LIBERO

29 lug 2015

Monster Zero Summer Mash 2015



Dopo il successo dello scorso anno torna in Italia, per la seconda volta il Monster Zero Summer Mash organizzato da Kevin Aper e la Monster Zero Family in collaborazione con la Otis Tour.
Non ho mai amato i festival per mille motivi diversi, ma al MM devo dire che si respira proprio un'atmosfera diversa: non è come quei festival abominevoli (qualcuno ha detto Rock In Idrho???) con gente a caso ma è una vera e propria festa tra amici provenienti da tutta Italia e da ogni angolo d'Europa (maggiori info qui).
Per un weekend l'Edonè di Bergamo sarà quindi il fulcro del punk-rock europeo e la presenza sarà davvero obbligatoria per tutti gli amanti del genere e della musica indipendente.
Inoltre l'ingresso è pure gratuito, non ci sono proprio motivi per lamentarsi!
Il giovedì ci sarà anche un bel warm-up con il Pre-Party MZSM: dj-set di Simo Riccobelli e show acustici a sorpresa.
Le band che si "sfideranno" a colpi di 3 accordi e tante belle melodie saranno:
 

The Yum Yums (NO)
DeeCRACKS (AT)
TOUGH (IT)
The Mugwumps (AT)
The Apers (NL)
Maladroit (FR)
The Chromosomes (IT)
RICCOBELLIS (IT)
The Ponches (IT)
NEON BONE (DE)
Midrake (CH)
MIGHTY GOOSE (IT)
The Vaseliners (IT)
Funshine (AT)
Hakan (IT)


Riepilogando il programma è il seguente:
Giovedì 30 Luglio
MONSTER ZERO Welcome Party
Dalle 21:00: Special acoustic & DJ sets

Venerdì 31 Luglio
MONSTER ZERO SUMMER MASH - Day 1
Inizio live alle 19:45
DJ sets dalle 23:30 til 02:00

Sabato 01 Agosto
MONSTER ZERO SUMMER MASH - Day 2
Inizio live alle 14:30
DJ sets dalle 23:30 fino 02:00

Durante le giornate di venerdì e sabato ci sarà un contest su Instagram con tante belle sorprese in regalo. Per maggiori informazioni seguite il profilo su @monsterzerorecords per partecipare.
Per quanto riguarda il pernottamento, le strutture più vicine alla location sono l' Ostello di Begamo ( dovrebbe essere già tutto prenotato, ma tentar non nuoce) oppure il B&B Hotels Italia, hotel a 3 stelle che per l'occasione avrà prezzi vantaggiosi: 80 EU per una tripla e 67 EU per una doppia, colazione inclusa.
Ricordatevi di far presente che siete lì per il MONSTER ZERO SUMMER MASH FESTIVAL.
Buon divertimento!

20 feb 2013

The Ponches + The Fags + Porna & The Kokots - 16.02.2013 - Live @ Arci Blob ( Arcore, MB)


Arcore si sa, è tristemente nota per essere la residenza del Cavalier Silvio e del Bunga-Bunga, ma oltre a questo per fortuna c'è anche un bel Circolo Arci che spesso ospita concerti punk-rock interessanti; lo scorso sabato i Ponches son tornati da queste parti, un salto in Brianza è stato quindi d'obbligo.
Ad aprire la serata, i Porna & The Kokots, terzetto attivo oramai da qualche anno capitanati dal Pornacchione, vecchia conoscenza del punk rock italiano. Propongono un punk-rock molto grezzo e sporco stile primi The Queers, in alcuni passaggi mi ricordano anche i primissimi Black Flag, entrando in pratica nelle mie grazie. Come da copione, hanno fatto uno show breve ma intenso, interagendo spesso con il pubblico con numerose gag, battute e bestemmie graditissime ai presenti. Divertenti. 
Rapido cambio di palco, ed è il turno dei The Fags un duo, basso + batteria, proveniente dalla Svizzera. Anche loro si aggirano su sonorità "alla Queers" ma con un approccio più melodico rispetto al gruppo del Porna. Onestamente non li conoscevo e non so se il fatto di suonare senza basso sia solo una situazione momentanea, ma a mio avviso è una scelta che li penalizza tantissimo, soprattutto dal vivo. I pezzi non sono affatto male, ma mi sono sembrati spenti e poco potenti... il punk rock è già un genere molto essenziale, se poi togli anche il basso... 
A 3/4 dell'esibizione, preferisco dirigermi mestamente verso il bar. Da rivedere (ma solo con un bassista).
Giunge quindi il momento dei The Ponches. Il quartetto torinese si è dimostrato davvero in ottima forma, eseguendo moltissimi pezzi dell'ultimo album  (ne abbiamo parlato qui), a memoria ricordo The 13th Round, Casablanca Café, Ferriera Beach, Korean Ships On The Horizon, Star War Inside Me ( con intrusione sul palco di Simo Riccobelli ), You Ain't Seen Nothing Yet e The Long Goodbye: in pratica i pezzi migliori.   Hanno eseguito anche un pezzo nuovo, che sembra promettere bene per il futuro della band.
Terminato il concerto, a differenza del Silvio-Nazionale per noi non è previsto alcun tipo di Bunga-Bunga, ma un djset/playlist del Cartonato di Giacomo. Dopo qualche chiacchierata, facciamo il nostro rientro a casa dopo una serata tutto sommato piacevole.

» ENGLISH VERSION «

27 ott 2012

The Ponches - 2012 - The Long Goodbye



In occasione del centesimo concerto dei Tough del 21 Settembre, obbligatoriamente ci si è organizzati con una bella macchinata direzione Piacenza vista l'occasione proprio ghiotta: si festeggiano i Tough, ma suonano anche i Ponches.
Ho ascoltato qualche pezzo su youtube e letto diverse recensioni fidate con verdetto pressocchè unanime sia per lo split con Johnny Terrien and the Bad Lieutenants (ne parlerò più avanti) che per "The Long Goodbye": ci sono quindi tutti i presupposti per fare spesa al banchetto dei Ponches.

Mettici pure che si parla un gran bene di questi ragazzi e la curiosità raggiunge livelli stellari, mea culpa non averli mai visti dal vivo prima perchè oltre a suonare veramente bene, hanno dei pezzi strepitosi e questo bel CD ne è proprio la prova!
La grafica del cd - realizzata da Tony Kelvin, bassista della band - è semplice ma ben curata nei dettagli e oltre a una simpatica personalizzazione del logo della Monster Zero versione astronauta, c'è tutto quello che ci deve essere in un libretto: testi (Dee Dee benedica ogni band che li mette!), crediti, ringraziamenti, e anche una foto del gruppo.

I 4 torinesi, sotto l'ala prottetrice di Andrea Manges (ospite in due canzoni), sparano 12 pezzi in 20 minuti  davvero eccellenti: il sound della band è palesemente influenzato dai Manges, una delle mie band preferite in assoluto ma, attenzione, qui non stiamo parlando di un banale scimmiottamento; assimilata la lezione spezzina i ragazzi esprimono la propria creatività sviluppando un proprio sound con risultati davvero notevoli. Permettetemi il termine, ecco a voi il primo caso perfettamente riuscito di mangescore!
I brani, tutti decisamente veloci, si susseguono con ritornelli super-catchy e "poppettosi" e dopo 2-3 ascolti non mi è affatto venuto difficile canticchiare qualche canzone come "Easy Come Easy Go", "Star Wars Inside Me" (la sola citazione di Star Wars mi fa perdere obiettività), "It's all up to you" e "Korean Ship On The Horizon" che a mio avviso sono tra i pezzi migliori.
Curiosa e ben riuscita anche la cover You Ain't Seen Nothing Yet  : dimezzata la durata e forgiata su una struttura essenziale (quel balbettìo è troppo fico!) il pezzo ha assunto la caratteristiche di un vero e proprio brano punk-rock; per come la vedo io, se è necessario mettere una cover in un album, molto meglio una interpretazione come hanno fatto loro, anziché il solito brano dei Ramones che tanto sarà sempre imparagonabile con l'originale.
E chi se ne frega se la pronuncia a volte non è impeccabile, questo è un disco che bisogna a tutti i costi avere, c'è poco da aggiungere.
Accattativillo che difficilmente resterete delusi!

» ENGLISH VERSION «

TRACKLIST
01 - The 13th Round
02 - Easy Come Easy Go (feat. Andrea Manges)
03 - Casablanca Cafè
04 - It's All Up To You
05 - Ferriera Beach
06 - Korean Ships On The Horizon (feat. Andrea Manges)
07 - Star Wars Inside Me
08 - You Ain't Seen Nothing Yet (Bachman–Turner Overdrive)
09 - The Girl On The Telephone
10 - Not Fine
11 - Sleeping
12 - The Long Goodbye


LINE-UP

Zack: voce, chitarra
Bolzo: chitarra
Tony: basso
Larry: voce, batteria


CONTATTI: 
Facebook  - Sito WebE-mail


LABEL : Monster Zero Records
Facebook - Sito Web - E-mail