Visualizzazione post con etichetta yum yums. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta yum yums. Mostra tutti i post

12 ott 2015

Radiolution Live - s03e01 - MIDRAKE e COSMIC DROPOUTS live @ Edonè

Radiolution Live - s03e01 - Mercoledì 14 Ottobre

Radiolution Live consiste in un'esibizione live (aperta al pubblico, totalmente gratuita, ed in questa stagione pure elettrica) correlata da intervista, che sarà registrata in presa diretta e raccolta in un podcast.
La saletta concerti Edonè si tramuterà in studio radiofonico e di registrazione, anche grazie alla preziosa collaborazione di Onde Quadre, e offrirà spazio ad artisti piu' o meno noti di presentare i loro nuovi lavori.




COSMIC DROPOUTS (Garage-Rock, Norvegia)
Dopo la reunion dell'anno scorso, che li ha visti protagonisti dei più importanti festival di genere Europei, torna la seminale band scandinava, con un nuovo singolo ed un nuovo tour!
Esattamente 27 anni fa nel 1987 nasceva questa band di supereroi del rock'n'roll, la prima rock band norvegese che, partita alla ricerca di possibili nuove forme dei vita sugli altri pianeti del sistema sonoro, atterrava nell'universo dove i primitivi riffs dei Kinks si mescolavano con il più moderno dei twist. a dar vita alla formazione sono il cantante Arne Thelin, il batterista Rune Johnsen e il chitarrista Morten Henriksen. Il loro debutto, l'EP "Crashed Cadillacs & Broken Hearts" è un punto fermo della discografia di qualsiasi garage rocker che si rispetti e la loro "Sick of you baby" è un vero inno alla perdizione! A questo Ep seguono altri singoli e album, ricordiamo tra tutti il mini "Groovy things" e il supersingolo surf "Let's go to the beach".
Queste perle li fanno conoscere anche oltre Atlantico e difatti nel 1989 i nostri si imbarcano nel loro primo tour negli U.S.A. nel corso del tour la Skyclad Records li mette sotto contratto pubblicando in LP, anche questo col titolo "Groovy Things", la sporca mezza dozzina dei loro primi 45 giri. Di ritorno dagli States il cantante Arne lascia la band e viene sostituito dalla voce di Morten.
Nel 1991 viene pubblicato un altro album formidabile: "Hoolaballoo" nel quale la band comincia a esplorare nuovi territori dove il più tempestoso dei garage rock si addolcisce anche attraverso soluzioni melodiche più power pop. tra un tour e l'altro la band da alla luce nel 1993 il terzo album "Sonic Circus" nel quale la band si riconferma più cattiva che mai.
Nell'album viene anche recuperata la cover di un classico sixties, "Dizzy", inciso da Tommy Roe nel 1969, canzone che la radio norvegese trasforma in un hit.
All'apice della gloria la band, a sorpresa, si scioglie.
Passano quasi 20 anni prima che una trasmissione televisiva norvegese "Norsk Riksutkastning" riscopra il talento dei nostri e li convinca a tornare insieme per rimettere insieme l'astronave intergalattica, riaccendere i motori per ripartire e andare ad allattare le stelle con nuova linfa propulsiva garage.
Così i Cosmic Dropouts ritornano insieme e il tempo non sembra passato per nulla per i nostri supereroi. Nuovo singolo, nuovo album per la House of Rock Records, e soprattutto nuovo tour.


MIDRAKE (Punk-Rock, America / Svizzera)

Midrake è il terzo gruppo di Michael Marti (voce, chitarra) e Chris Fogal (batteria). Questi ragazzi suonano in altre formazioni bomba tipo I Gamits e i Dwayne (entrambi provenienti da Denver, USA e pubblicati su Paper + Plastik Records). Midrake è anche Marco Stieger (Ex The Masked Animals, voce & chitarra) e Eric Ryser (Ex The Plus Nomination, basso). 

Marco, Eric e Michael sono svizzeri e Chris è americano. In solamente un'anno dalla formazione i Midrake hanno suonato concerti in Svizzera, Italia, Usa e Belgio con gruppi come i Red City Radio, Masked Intruder, Bad Cop / Bad Cop, Ten Foot Pole, Pears, Honningbarna, Antillectual etc.
Il gruppo si è formato da una promessa ubriaca tra Marco e Michael che tra svariate birre si sono detti 'facciamo un gruppo nuovo!'. Quella promessa apparentemente ubriaca si trasforma in realtà: Eric si unisce al gruppo e il punkeggiante trio Svizzero inizia a comporre le prime canzoni.
In quel periodo Michael suonava già con i Gamits e i Dwayne, gruppi capitanati da Chris e i ragazzi si dividevano tra la Svizzera e gli USA per ritrovarsi, provare pezzi e scrivere nuove canzoni - i kilometri di distanza non sono mai stati un problema grazie a skype, whatsapp e voli low cost. Nell'estate del 2014 Chris vola in Svizzera e aiuta 'gli Svizzeri' da dietro la batteria a completare l'album e provare le canzoni per i futuri concerti.
Le canzoni vengono finalmente completate e il quartetto Svizzero-Americano va a registrare cinque tracce dell'album in Italia. Le altre tracce dell'album, invece, vengono registrate da Chris che gestisce uno studio di registrazione a Denver (USA), il Black in Bluhm. Il tutto viene completato dall'interessamento di Kevin, boss della Monster Zero Records, che dopo aver ascoltato le demo dei Midrake decide di metterli sulla sua etichetta pubblicando l'album di debutto a fine Settembre 2015.

 
Spazio Giovani Edonè, Via Gemelli 17, Bergamo
Ore 22:00, Ingresso Gratuito

29 lug 2015

Monster Zero Summer Mash 2015



Dopo il successo dello scorso anno torna in Italia, per la seconda volta il Monster Zero Summer Mash organizzato da Kevin Aper e la Monster Zero Family in collaborazione con la Otis Tour.
Non ho mai amato i festival per mille motivi diversi, ma al MM devo dire che si respira proprio un'atmosfera diversa: non è come quei festival abominevoli (qualcuno ha detto Rock In Idrho???) con gente a caso ma è una vera e propria festa tra amici provenienti da tutta Italia e da ogni angolo d'Europa (maggiori info qui).
Per un weekend l'Edonè di Bergamo sarà quindi il fulcro del punk-rock europeo e la presenza sarà davvero obbligatoria per tutti gli amanti del genere e della musica indipendente.
Inoltre l'ingresso è pure gratuito, non ci sono proprio motivi per lamentarsi!
Il giovedì ci sarà anche un bel warm-up con il Pre-Party MZSM: dj-set di Simo Riccobelli e show acustici a sorpresa.
Le band che si "sfideranno" a colpi di 3 accordi e tante belle melodie saranno:
 

The Yum Yums (NO)
DeeCRACKS (AT)
TOUGH (IT)
The Mugwumps (AT)
The Apers (NL)
Maladroit (FR)
The Chromosomes (IT)
RICCOBELLIS (IT)
The Ponches (IT)
NEON BONE (DE)
Midrake (CH)
MIGHTY GOOSE (IT)
The Vaseliners (IT)
Funshine (AT)
Hakan (IT)


Riepilogando il programma è il seguente:
Giovedì 30 Luglio
MONSTER ZERO Welcome Party
Dalle 21:00: Special acoustic & DJ sets

Venerdì 31 Luglio
MONSTER ZERO SUMMER MASH - Day 1
Inizio live alle 19:45
DJ sets dalle 23:30 til 02:00

Sabato 01 Agosto
MONSTER ZERO SUMMER MASH - Day 2
Inizio live alle 14:30
DJ sets dalle 23:30 fino 02:00

Durante le giornate di venerdì e sabato ci sarà un contest su Instagram con tante belle sorprese in regalo. Per maggiori informazioni seguite il profilo su @monsterzerorecords per partecipare.
Per quanto riguarda il pernottamento, le strutture più vicine alla location sono l' Ostello di Begamo ( dovrebbe essere già tutto prenotato, ma tentar non nuoce) oppure il B&B Hotels Italia, hotel a 3 stelle che per l'occasione avrà prezzi vantaggiosi: 80 EU per una tripla e 67 EU per una doppia, colazione inclusa.
Ricordatevi di far presente che siete lì per il MONSTER ZERO SUMMER MASH FESTIVAL.
Buon divertimento!

06 gen 2013

Caroline & The Treats + The Sensibles - 04.01.2013 - Live @ CSA Magazzino 47 (BS)



Ho dei ricordi piuttosto annebbiati dell'ultima volta che vidi Caroline & The Treats: era il Capodanno di due anni fa, ma soprattutto era la reunion delle Gambe Di Burro.  Ricordo che fu una serata molto divertente e a dir poco delirante, chi c'era quella sera (fino alla fine) al Devil's Den, saprà il perchè.
Da quel giorno in poi la giunonica Caroline è passata diversa volte in Italia, ma per un motivo o l'altro ho sempre paccato, questa volta invece accetto l'invito di MaxRozzo ("andiamo a vedere i Sensibles?") e si va a Brescia, destinazione Magazzino 47.
Giunti alla meta, mi accorgo con enorme piacere che ci sono tantissime persone (mai come questa volta ho visto così tante donne a un concerto!!!) e questo contribuisce a  mettermi senza dubbio di buon umore.
Giusto il tempo di salutare un po' di gente e di spulciare i vari banchetti che salgono sul palco i The Sensibles. Purtroppo l'inizio non è dei migliori a causa dei volumi, soprattutto dei microfoni, a dir poco irritanti: la sensazione da fuori è che la voce di Stella sia quella di GG Allin, per fortuna l'incubo dura solo 2 canzoni e, rientrato tutto nella normalità, posso finalmente godermi il concerto.
I Sensibles in formazione oramai consolidata, non sono più una novità e chi ha avuto modo di vederli ( amici americani, la scorsa estate sono stati anche dalle vostre parti!) potrà solo confermare che sono una band molto interessante e che sa il fatto suo.
Hanno suonato praticamente tutti i pezzi della loro discografia più un paio di inediti che dovranno uscire nel prossimo futuro: voci di corridoio parlano di un possibile EP!
Hanno suonato la loro mezz'oretta in maniera egregia, mi sono piaciuti e tutti i presenti in generale hanno gradito: indici all'aria, piedi che andavano su e giù, e qualcuno ballava pure, insomma cosa si vuole di più?
Tempo di un rapido cambio di palco ed è il turno dei norvegesi.
Sorprendentemente mi accorgo che alla chitarra non c'è più Morten degli Yum Yums sostituito da un giovane ragazzo che se la porterà piuttosto bene. I pezzi del nuovo disco Saturday Night, Rock & Roll non li conosco, cerco quindi di stare attento il piú possibile per vedere se merita effettivamente l'acquisto. L'inizio a dire il vero non fa ben sperare, i primi pezzi eseguiti mi sembrano un po' spenti, ma man mano che i norvegesi suonano, cresce il ritmo, l'atmosfera si riscalda e la gente inzia a ballare, cantare e interagire con Caroline creando proprio una bel clima di festa, trasformando quindi le mie perplessità iniziali in una gradevolissima sensazione di piacere. Tra un pezzo e l'altro, ne eseguono anche qualcuno del precedente album e Caroline, con tanto di tacchi a spillo, salta e sculetta come una forsennata mostrando in pieno anche le doti di ballerina. Tutto il pubblico, me compreso, gradisce la performance e dopo un'oretta (con tanto di "one more song") Caroline & The Treats scendono dal palco anche loro ampiamente soddisfatti dell' andamento della serata. Giro di saluti, un po' di shopping al banchetto dei due gruppi e quindi si rientra a Milano felice e con 50 euro in meno in tasca.
Bella serata, bravi i The Sensibles brava Caroline & The Treats!


» ENGLISH VERSION «